LA POLITICA ITALIANA E’ UNA GIUNGLA!

Come direbbe l’ultimo allenatore italiano ad aver vinto la Coppa Uefa con una squadra del bel paese, Alberto Malesani: “La politica italiana è diventata una giunglia ca**o!” La celebre intervista in cui il mister veronese, all’epoca sulla panchina del Panathinaikos, sbottò contro i giornalisti, potrebbe essere utilizzata per descrivere le ultime settimane della politica italiana.

Tra poco in Emilia Romagna si terranno le elezioni regionali ed è iniziata la campagna elettorale dei vari partiti politici, con conseguente trafila di promesse e proclami. Ma oggi non voglio soffermarmi su questo aspetto, ma sui toni che si stanno utilizzando.

Piccola parentesi personale: vorrei chiedervi un minuto di silenzio per il Movimento 5 Stelle, il quale ha deciso di scegliere di presentare il proprio simbolo ieri, dopo che le altre fazioni politiche stanno facendo propaganda da mesi. Ormai in quel partito regna la schizofrenia più totale, ma purtroppo “C’est la vie”.

In Emilia, nota da tutti come terra “rossa”, la strada verso l’elezione di Stefano Bonacini sembra abbastanza facile, perchè in questi anni ha governato abbastanza bene e la regione non ha problematiche di rilevanza “vitale”. Ma di questo non frega niente a nessuno, a tutti interessa la guerra tra sardine e Salvini.

Le Piazze di Bologna e Modena si sono riempite di giovani stanchi del pensiero politico del leader della Lega (Nord, per gli amici meridionali che si sono convertiti al culto della Padania) i quali, intonando “Bella Ciao”, hanno deciso di far sentire la propria voce. Questi ragazzisi sono autodefiniti “sardine” e hanno iniziato a esprimere il proprio dissenso (è notizia di ieri la creazione del “Manifesto delle sardine”) nei confronti dell’attuale politica e, in particolare, di Matteo Salvini.

Pensate che la risposta dell’ex Ministro degli Interni si sia fatta aspettare? Ovviamente no. Attraverso i propri canali social ha iniziato una campagna contro queste manifestazione, chiedendo ai propri sostenitori di inviargli la foto dei propri gattini perchè essi mangiano le sardine. Si, avete letto bene, al buon Matteo interessa soli il nome del gruppo, non le critiche, non le persone che hanno aderito, niente di tutto questo. Egli vuole ironizzare sul nome… Clap, Clap, Clap!

Seconda piccola parentesi personale: il leader della Lega si è reso protagonista anche di un litigio con un giornalista il quale gli chiedeva di parlare del caso Cucchi. Alla domanda “Cosa ne pensa di questa sentenza? Si sente di chiedere scusa?” il buon Matteo ha risposto con un interessantissimo “Io sono contro le droghe, posso dirlo?”. Valutate voi.

E in tutto questo il PD? Beh, si è appropriato di un movimento che non gli appartiene. Il segretario Zingaretti ha postato più volte le foto delle piazze italiane, venendo sempre insultato da persone che gli facevano notare come le sardine non abbiano un partito di appartenenza. Nel caso in cui il centro-sinistra volesse lanciare i propri animaletti social io proporrei il ghiro, secondo me rappresenta al meglio il loro carisma.

Ora vi chiederete: “Ma tutto sto pippone ha uno scopo?” No, non ha nessuno scopo particolare. Volevo solamente esprimere qualche mio pensiero riguardo la reazione che la politica italiana ha avuto nei confronti dei giovani che sono tornati in piazza per difendere i propri ideali.

A voi le valutazioni del caso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...