Siamo in un periodo storico dove avere una laurea non è più di moda, ora contano i follower sui social. Amare le arti è obsolete, ora conta informarsi su Facebook. Dibattere di tematiche culturali importanti non serve, meglio scannarsi a colpi di hastag su Twitter. In un panorama storico come questo, le Fake News e i complottisti hanno trovato terreno fertile per fare attecchire il seme dell’ignoranza. Ecco a voi i Gilet Arancioni, vorrei morire.

Un esempio lampante e scioccante di quanto enunciato prima sono i Gilet Arancioni. Guidati dal generale Antonio Pappalardo, ex carabiniere in pensione, sono un gruppo di facinorosi che hanno riempito le piazze in questo ultimo mese.

Il loro diktat politicoattuale è ben chiaro: “Il Covid-19 non esiste e la politica italiana è solo un mucchio di incompetenti”. Si, avete letto bene, sono convinti che l’epidemia di Coronavirus sia solo una barzelletta e che dei 33mila morti solo un centinaio abbiamo realmente contratto la malattia. Dunque, hanno deciso di additare l’attuale governo come incompetente e sciagurato poiché ha rinchiuso in casa milioni di italiani solo per una manciata di cadaveri. L’affermazione è già aberrante di suo, ma la loro propaganda politica non si ferma qua.

Il ponte Sicilia-Tunisia

A Palermo il loro condottiero si è spinto oltre all’idea del ponte sullo Stretto di Messina, portando questa ipotesi a un livello di ignoranza clamoroso: “Noi vogliamo un ponte che colleghi la Sicilia e la Tunisia”.

Un momento per rileggere e apprezzare una delle idee più rivoluzionarie degli ultimi 200 anni insieme alla ruota quadrata.

Ma i deliri di onnipotenza di questo gruppo di sciacalli ignoranti non si fermano qua. Secondo il loro punto di vista l’Europa è inutile e dittatoriale, dunque dovremmo uscire dall’Unione e stampare la “nuova Lira” che avrebbe lo stesso valore di un euro, facendo venire uno svenimento al povero Cottarelli.

Ovviamente, ma non sarebbe nemmeno da sottolineare, sono vicini ai gruppi no-vax e sostengono che i vaccini danneggino il nostro organismo e che siano costruiti dalle multinazionali del farmaco solo per controllarci.
Inoltre, vogliono boicottare le mascherine (ovvio, il Covid non esiste) perché le ritengono un simbolo del complotto internazionale.

Mattarella, figlio degli Illuminati

Ultimo, ma non meno delirante, vogliono un mandato d’arresto per Mattarella e l’azzeramento del governo e del Parlamento perché abusivi.

Ora, non mi piace scagliarmi contro le fasce più deboli e con evidenti problemi mentali, però oggi devo fare una grossa eccezione. I Gilet Arancioni sono un insieme di ignoranti, pericolosi e stupidi complottisti. Ma grazie ai social e ai sempre odiati gruppi Facebook, anche una manica di webeti (o coglioni, se volete essere più diretti) può portare in piazza centinaia di persone.

Non so quanto durerà la fama di questi poveracci, però una cosa è sicura. l’Italia NON ne aveva bisogno. Gilet Arancioni, vorrei morire.

 

Di Matteo Spaggiari

Sono un giornalista e blogger. Il mio impegno è quello di dare a tutti un informazione "fresca" e senza censure.