Decreto rilancio: ecco tutte le novità. Congedi parentali prolungati fino al 31 agosto, diritto allo smart working, superbonus edilizio al 110% anche per le seconde case e proroga per i contratti a termine: sono le principali misure previste dagli emendamenti al Dl Rilancio approvati in commissione Bilancio alla Camera.

Tutte le novità del Decreto Rilancio

Nel dettaglio: i congedi parentali straordinari al 50% della retribuzione interessano i genitori di bambini fino a 12 anni e dipendenti del settore privato. Inoltre, è possibile l’accesso per un mese in più rispetto alla vecchia scadenza, che era fissata al 31 luglio. Le famiglie potranno contare anche sull’allargamento dei finanziamenti per i centri estivi, ora estesi fino ai sedici anni.

Questo punto, oltre ad aiutare le famiglie, aiuta tutti quei centri estivi che hanno visto ridursi di circa il 50% la presenza dei ragazzi. Nuova spinta anche sullo smartworking: per tutta la durata dell’emergenza Covid-19, i disabili e coloro che soffrono di patologie che espongono a rischi in caso di contagio hanno diritto a pretendere il lavoro agile, in tutti i casi in cui sia compatibile con le loro mansioni. Questo punto mi sta particolarmente a cuore, perché la salute dei lavoratori è un argomento trattato raramente dai nostri governi.

Tanti ammortizzatori per rilanciare il nostro paese

Via libera all’emendamento del governo che consente alle imprese che hanno esaurito gli ammortizzatori sociali di usufruire subito delle quattro settimane residue di cassa integrazione. Tutele per i lavoratori sul fronte dei trasferimenti collettivi in assenza di accordo sindacale, per aggirare il blocco dei licenziamenti.  Le procedure di trasferimento d’azienda in cui sono complessivamente occupati più di 15 lavoratori, fino al 17 agosto, in caso di mancato accordo devono durare almeno  45 giorni. Approvata anche la proroga dei contratti a termine o di apprendistato sospesi nel periodo dell’emergenza Covid: gli apprendisti e i lavoratori a termine, anche in somministrazione, vedranno il termine dei contratti  prorogato nella misura equivalente al periodo di sospensione dall’attività lavorativa causata dal Covid.

La sicurezza prima di tutto. Forse.

Per sostenere il lavoro in sicurezza, in via eccezionale per il 2020 l’Inail potrà utilizzare 200 milioni dell’autorizzazione di spesa prevista per le operazioni di acquisto e vendita di immobili da parte degli enti pubblici e privati che gestiscono forme obbligatorie di assistenza e previdenza.  Entro il 15 settembre verrà adottato un bando per il concorso al finanziamento di progetti di investimento delle imprese. Approvati in Commissione anche i criteri semplificati per l’importazione e la validazione di mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale.

 

 

Di Matteo Spaggiari

Sono un giornalista e blogger. Il mio impegno è quello di dare a tutti un informazione "fresca" e senza censure.