Un week-end al max-imo! Verstappen vince e fa emozionare tutto il popolo della Formula 1.

Il secondo gran premio di Silverstone è terminato con una grandissima quanto inaspettata vittoria dell’olandese volante Max Verstappen. Con lui sul podio sono saliti i due piloti della Mercedes, rispettivamente Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, che a causa di una gara piuttosto folle non sono riusciti a portare a casa l’ennesima doppietta. Verstappen è stato protagonista di un fine settimana pressoché perfetto, durante il quale ha sfruttato al meglio le potenzialità e le qualità della sua Red Bull, non commettendo errori. Il pilota nato a Hasselt, nonostante una qualifica difficile in cui le due frecce nere lo avevano distaccato di oltre un secondo, ha ancora una volta dimostrato di essere diventato un driver molto affidabile, soprattutto in alcune fasi cruciali del gran premio come le manovre di sorpasso.

La maturazione dell’olandese volante

Nel corso dei suoi primissimi anni di Formula 1, infatti, Max aveva fatto vedere di essere dotato di un immenso talento, ma non era assolutamente in grado di tenere a bada la sua personalità e la sua bramosia di emergere. Con lo scorrere degli anni, però, Verstappen gara dopo gara sta dando prova di aver raggiunto un grande livello di competitività sotto tutti i punti di vista. Grazie a questo stupendo fine settimana, egli si è aggiudicato la nona vittoria e il trentacinquesimo podio nella categoria regina. Poco male per un ragazzo di soli ventidue anni.

Passo falso delle frecce d’argento

I due alfieri della Mercedes, malgrado abbiano avuto ancora una volta una monoposto nettamente più veloce tra le mani, non hanno saputo gestire gli pneumatici, quindi si sono visti costretti a effettuare delle soste ai box che gli hanno pregiudicato la possibilità di conquistare anche questo successo. Quando le temperature sono molto elevate, tale problema si presenta frequentemente sulle vetture guidate da Hamilton e Bottas. Il pilota britannico tuttavia può essere abbastanza contento del secondo posto, visto che il vantaggio nella classifica piloti nei confronti del suo compagno di squadra è aumentato. Ad onor del vero, Lewis probabilmente farebbe meglio a preoccuparsi maggiormente di Verstappen, che con questo successo è salito in seconda posizione nel mondiale con un distacco di trenta punti dal ‘Re Nero’.

Leclerc e Vettel guidano due monoposto differenti

La Ferrari, come la scorsa settimana, è stata protagonista di un week-end a due facce. Charles Leclerc ha guidato molto bene ed è riuscito a terminare la gara a ridosso del podio, in quarta posizione. Il monegasco ha inoltre dimostrato di essere cresciuto nella gestione dei pneumatici che prima era un suo punto debole. La prestazione di Sebastian Vettel, invece, è da considerarsi ancora deludente. Il tedesco ha chiuso al dodicesimo posto e si è lamentato parecchio con il suo team per la strategia. Sebastian ha anche fatto un testacoda durante il primo giro. A questo punto c’è da chiedersi se Vettel e la scuderia di Maranello riusciranno a lavorare insieme fino alla fine della stagione.

La sanzione alla Racing Point

In questo fine settimana, nel mondo della Formula, si è discusso molto di politica. La Racing Point è stata infatti punita con quindici punti di penalità e una multa di 400.000 euro per aver copiato le prese dei freni anteriori e posteriori della Mercedes W10. La polemica è ora destinata ad andare avanti, in quanto altri team hanno presentato ricorso contro il team di Lawrence Stroll. Insomma, abbiamo vissuto veramente un week-end al max!