Finalmente Top Gun! Ad aggiudicarsi la vittoria del secondo Gran Premio sul circuito di Misano è stato Maverick Vinales. Il pilota spagnolo della Yamaha, complice la caduta di Francesco Bagnaia, è salito sul gradino più alto del podio. Dietro a “Top Gun” di lui si è piazzato Johan Mir, il quale ha conquistato dei punti fondamentali che gli consentono di rientrare a tutti gli effetti nella lotta per il mondiale. In terza posizione troviamo Paul Espargaro, che ancora una volta ha dimostrato di essere un pilota molto tenace ed è tornato a lottare per le posizioni di vertice.
Fabietto Quartararo ha tagliato il traguardo al quarto posto, anche se il francese aveva terminato la gara in terza posizione. Tuttavia, a causa di una penalità, si è visto costretto a cedere il podio a Espargaro. Piuttosto buona anche la prestazione di Alex Marquez, che per la prima volta ha fatto vedere di essere un pilota competitivo nella classe regina. Il rider spagnolo ha chiuso al settimo posto. In generale abbiamo assistito ad una gara abbastanza pazza, perché diversi piloti hanno dovuto alzare bandiera bianca.
Oltre alla MotoGP, è giusto commentare le gare delle categorie minori nelle quali i piloti italiani hanno fatto più che bene. In Moto2 abbiamo gioito grazie ad una doppietta italiana, firmata da Enea Bastianini che ha preceduto l’altro italiano Marco Bezzecchi. I commissari hanno interrotto la gara per ben due volte, per via della pioggia arrivata sul circuito. Quarto è arrivato Luca Marini, che comunque mantiene la leadership nella classifica iridata. In Moto3, invece, ad ottenere il successo è stato un altro pilota del Belpaese, vale a dire Romano Fenati. Il pilota di Ascoli ha portato al trionfo il team di Max Biagi.
“Ha tirato fuori gli attributi e ha messo nel sacco una vittoria veramente emozionante, fatta di tecnica, di carattere e di esperienza”, ha detto l’ex pilota romano ai microfoni di Sky. Celestino Vietti è giunto secondo, ragazzo che fa parte dell’academy di Valentino Rossi.

I TOP DELLA DOMENICA

VINALES: IL pilota spagnolo è stato autore di un fine settimana straordinario. Dopo aver ottenuto la pole position nella giornata di sabato, ha trionfato per l’ottava volta in MotoGP. Egli aveva tremendamente bisogno di questo risultato, considerando che nelle gare precedenti aveva avuto molti alti e bassi. “Top Gun” a questo punto potrebbe essere il favorito per la conquista del titolo iridato.
MIR: Probabilmente se non fosse scattato dall’undicesima casella, avrebbe lottato per la vittoria. La sua stagione fino ad ora è stata eccezionale, infatti sta mettendo in ombra un compagno di squadra valido come Alex Rins. Grazie a questo secondo posto, anche lui si è inserito nella lotta per il titolo.
ESPARGARO: Lo spagnolo è stato protagonista di una grande gara durante la quale ha sempre combattuto per le posizioni che contano. Alla fine riesce a portare a casa un podio alquanto inaspettato. Grande risultato per lui e per la Ktm.
BAGNAIA: Qualcuno non sarà d’accordo, ma personalmente credo sia giusto metterlo tra i promossi. Prima della caduta, si trovava comodamente in testa al Gran Premio. Ha dimostrato di essere un pilota molto temibile, soprattutto pensando al futuro. Peccato, avrebbe meritato di vincere.

I FLOP DELLA DOMENICA

DOVIZIOSO: Malgrado sia ancora in testa alla classifica, da un combattente come lui ci si aspetta sempre qualcosa in più. Termina la gara all’ottavo posto e non ha mai avuto il passo per combattere per le posizioni di vertice. Speriamo che riesca a risolvere i problemi con la sua moto.
QUARTARARO: Dopo aver iniziato il mondiale con due vittorie consecutive, la sensazione è che il pilota francese si stia spegnendo. Non riesce a guidare come sa fare e, a causa di una penalità, non si piazza tra i primi tre. Occasione sprecata.
MORBIDELLI: Week-end estremamente negativo rispetto a quello della settimana scorsa. È partito molto male e di conseguenza ha dovuto combattere per posizioni non importanti. Si deve accontentare di qualche punticino.
ROSSI: La sua caduta proprio non ci voleva. La scelta della gomma dura si è rivelata sbagliata. Inizialmente era ripartito, ma poi ha preferito tornare ai box per ritirarsi. Ha perso dei punti importanti per la lotta al titolo.
LA RUBRICA FUCSIA TORNA LA PROSSIMA SETTIMANA!