Nella giornata di lunedì si è chiuso ufficialmente il mercato calcistico estivo, che ora tornerà ad essere protagonista a partire da gennaio. In quest’articolo vediamo insieme quali sono state le trattative più interessanti delle ultime ore.

Chiesa alla Juventus, furia Commisso

Dopo diversi anni di corteggiamento, la Juventus è finalmente riuscita a piazzare il colpo Federico Chiesa. I bianconeri hanno ottenuto le prestazioni del giovane esterno italiano con la formula del prestito biennale con obbligo di riscatto, che verrà esercitato a determinate condizioni. Entrando nei dettagli del contratto, la Juventus dovrà versare nelle casse della squadra di Commisso 3 milioni subito e 7 il prossimo anno. Il riscatto del giocatore si trasformerà in obbligo se una di queste tre condizioni sarà realizzata: piazzamento della Juventus tra le prime 4 del campionato, raggiungimento di almeno dieci gol e dieci assist o raggiungimento del 60% delle presenze durante la stagione (Chiesa dovrà giocare almeno per trenta minuti). Se egli riuscisse a perseguire uno di questi obiettivi, la Juventus dovrà sborsare una cifra che si aggira intorno ai 50 milioni. Il figlio d’arte non vede l’ora di iniziare la sua nuova avventura in bianconero, ma intanto i suoi ex tifosi l’hanno preso tutt’altro che bene. 

Smalling torna alla Roma dopo un lungo corteggiamento

La Roma è riuscita in extremis a trovare l’accordo con il Manchester United per riportare Smalling nella capitale. Il club capitalino dovrà pagare 15 milioni più 5 di bonus. Si tratta di un acquisto fondamentale per la Roma, che ha fatto di tutto per convincere la squadra inglese a cedere il difensore. La volontà di Smalling è stata senza dubbio decisiva per chiudere l’affare. Il giocatore, infatti, aveva ricevuto diverse offerte anche da altre squadre, ma la voglia di tornare a Roma è stata troppo grande. Il difensore inglese ha firmato un contratto che lo legherà ai giallorossi per i prossimi tre anni. Per quanto riguarda il reparto offensivo, i capitolini hanno scelto Borja Mayoral, il quale è arrivato in prestito dal Real Madrid.

Niente da fare per il Cagliari, Nainggolan rimane all’Inter

Il Cagliari suo malgrado ha dovuto mollare la pista per Nainggolan. Nelle ultime ore di mercato la squadra di Giulini non ha trovato l’accordo definitivo con l’Inter per il trasferimento del centrocampista belga in Sardegna. Il calciatore, quindi, dovrà riuscire a ritagliarsi uno spazio nello scacchiere di Conte. L’affare non è andato in porto principalmente perché il Cagliari voleva prendere Nainggolan in prestito mentre il club di Viale della Liberazione intendeva lasciarlo partire solo a titolo definitivo. I rossoblù alla fine si sono visti costretti a virare su Ounas, che è arrivato in prestito dal Napoli. 

Callejon vola a Firenze per non far rimpiangere Chiesa

Dopo aver trascorso molti anni con la maglia del Napoli, José María Callejon si è trasferito ufficialmente alla Fiorentina. L’esterno spagnolo, che era svincolato, ha firmato un contratto biennale e percepirà uno stipendio di circa 4 milioni a stagione. Il 33enne avrà il compito molto arduo di non far rimpiangere Chiesa. 

Douglas Costa torna al Byern Monaco

Nelle ultime ore di mercato la Juventus si è liberata di Douglas Costa. Il calciatore brasiliano, infatti, si è accasato al Bayern Monaco con la formula del prestito secco. I bavaresi non sono riusciti ad acquistare Callum Hudson Odoi del Chelsea e di conseguenza hanno deciso di puntare su di lui. Per Douglas Costa si tratta di un ritorno, visto che aveva vestito la maglia della squadra tedesca dal 2015 al 2017.