Nel corso degli ultimi giorni i contagi da coronavirus in Italia stanno aumentando sempre di più. Questa situazione estremamente preoccupante sta avendo un impatto negativo anche nel mondo del calcio, infatti diversi giocatori sono risultati positivi. Nelle scorse ore in casa Inter, con la positività del secondo portiere Ionut Radu, il numero di giocatori che hanno contratto il virus è salito a cinque. Quale sarà il futuro per il derby di Milano?

Cosa dice il protocollo FIGC?

Per tale motivo, qualcuno ha ipotizzato che il derby di Milano in programma il 17 ottobre potrebbe essere rinviato. Personalmente spero che la partita verrà regolarmente disputata e che le squadre rispettino il protocollo stabilito dalla Uefa. Tuttavia, quello che è successo la scorsa settimana per la non partita tra Juventus e Napoli mi spinge a pensare che ormai nel nostro paese possa accadere di tutto. Tornando a parlare del derby, stando a quanto riportato da alcune autorevoli fonti, al momento pare che la partita non sia a rischio salvo un’impennata di casi positivi nei prossimi giorni. Adesso non sarebbe corretto iniziare a parlare di rinvio, soprattutto perché le due squadre milanesi hanno meno dei fatidici dieci contagiati che permettono ad un club di chiedere lo spostamento di un incontro.

Le parole di Massimo Galli

Nella giornata di giovedì, però, Massimo Galli ha fatto capire che la partita potrebbe anche non essere disputata.”I protocolli scricchiolano. Se la sfida è a rischio? Non lo escludo, questa situazione potrebbe coinvolgere le Asl. I contatti dovrebbero essere quarantinati e quindi l’intera squadra. Credo che il protocollo della FIGC faccia una grossa fesseria sulla questione dell’isolamento”, ha detto l’infettivologo. La cosa certa è che vivremo un avvicinamento alla partita alquanto incerto, poichè naturalmente non è escluso che nelle prossime ore possano emergere nuovi casi di positività. Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha cercato di difendere a tutti i costi il protocollo e si augura che tutte le squadre possano attenersi a questo nella maniera più rigorgosa. Ricordiamoci che il calcio rappresenta una delle più importanti fonti di ricchezza per il Belpaese e quindi un nuovo stop comporterebbe una perdita ingente di denaro per tutte le società.

Il calcio deve andare avanti

Spero vivamente che il derby possa giocarsi, altrimenti credo che comincerebbe ad essere difficile trovare delle date disponibili per recuperare le partite, considerando che si tratta di squadre che parteciperanno alle competizioni europee. Come abbiamo già detto nelle scorse settimane, lo sport deve convivere con questa pandemia anche per salvaguardare l’economia delle varie nazioni. Infine, ritengo che a causa del notevole aumento dei contagi l’ingresso allo stadio stadio dovrebbe essere vietato pure ai mille tifosi.