Gio. Apr 15th, 2021

Nuovo cambio di colore dell’Italia al tempo del Covid. Come ogni venerdì anche oggi l’Istituto superiore di sanità  ha reso pubblici i dati del monitoraggio settimanale che vengono analizzati dalla cabina di regia per l’assegnazione delle regioni nelle diverse fasce. La zona gialla rimane un miraggio e Pasqua rimarrà  rossa per tutte le regioni.

La zona rossa si allarga

La mappa cambierà  così: Toscana, Calabria e Val d’Aosta in zona rossa a partire da lunedì 29 marzo. Il Lazio passa in arancione da martedì e ci rimarrà  fino a Pasqua. La Toscana, a quanto si apprende, è rimasta sul filo fino all’ultimo durante la riunione della cabina di regia, essendo in bilico sulla soglia di rischio di 250 casi settimanali per centomila abitanti: alla fine il dato è di 251, quindi  scatta automaticamente il rosso. Meno dubbi per la Val d’Aosta, che dagli ultimi dati di monitoraggio risulta avere un Rt molto alto, ampiamente sopra la soglia di 1,25 che porta alla zona rossa . Misure più restrittive anche per la Calabria, che ha un’incidenza ancora relativamente bassa (132) ma un Rt schizzato a 1,37. Restano poi in zona rossa Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, oltre a Campania, Friuli Venezia Giulia, Marche, Piemonte, Puglia (in rosso rafforzato), Veneto e alla Provincia Autonoma di Trento.

Potrebbe interessarti anche: L’Italia dello sciopero

Potrebbe interessarti anche: Il coronavirus seppellisce la scuola

Fonte: Il Messaggero

L’indice Rt alimenta le speranze italiane

Questa settimana l’indice Rt nazionale cala da 1.16 a 1.08. E c’è un’altra novità : l’ordinanza del ministro Roberto Speranza che metteva moltissime regioni in zona rossa dal 15 marzo aveva validità  di 15 giorni, quindi scade a mezzanotte di lunedì 29 (e non domenica 28). Tuttavia, mentre per il Lazio la ‘promozione’ in arancio scatterà  martedì 30 marzo (lunedì pertanto scuole sempre chiuse così come barbieri e parrucchieri), i nuovi provvedimenti firmati dal titolare della Salute per Toscana, Calabria e Valle d’Aosta scatteranno da lunedì 29.