Mar. Mag 11th, 2021

L’evento che più di tutti ha creato titoloni è stata la maglia gettata da Cristiano Ronaldo. Il talento portoghese sta vivendo un momento difficile, sia dal punto di vista personale che di squadra. Essendo abituato ad avere ambizioni molto elevate, lo stress del periodo nero si fa sentire. E’ difficile pensare che un ex Pallone d’Oro si debba accontentare solo di una finale di Coppa Italia (il suo amico Leo Messi non se la sta passando molto meglio). Le prestazioni latitano e i risultati sono scadenti, come si risolverà  la storia d’amore tra la Juventus e Cristiano Ronaldo?

Potrebbe interessarti anche  GRAVINA: "SPERO A BREVE ANNUNCIO RINNOVO MANCINI"

La ricostruzione dell’accaduto

La Juventus vince 3-1 contro un buon Genoa, ma a fine partita Ronaldo si rende protagonista di un gesto che farà  sicuramente discutere i tifosi juventini. L’attaccante portoghese getta a terra la maglia come gesto di stizza nei confronti di una partita che non lo ha visto protagonista. Da subito inizia a girare la voce che il gesto fosse stato decontestualizzato e che Cristiano stesse solamente lanciando la propria maglietta a un raccattapalle come regalo. In seconda battuta si scopre che all’interno dello spogliatoio CR7 abbia preso a pugni il muro. Gesti d’impatto per un calciatore che solitamente riesce a resistere alla pressione. In conferenza stampa, l’allenatore Andrea Pirlo, però, commette un errore dicendo che la società  non prenderà  provvedimenti nei confronti del numero sette bianconera. Tale affermazione lascia pensare che il gesto non fosse per regalare la propria maglietta a un ragazzo, ma che fosse nato al culmine dell’ennesima prestazione opaca di Ronaldo.

Potrebbe interessarti anche  INTER, SANCHEZ IN USCITA

Ronaldo come Balotelli: quando si infrange la sacralità  della maglia

Nel calcio italiano contemporaneo, la similitudine più evidente è quella con Mario Balotelli. Entrambi hanno gettato la propria maglia con rabbia, ma c’è una grande diversità , Tralasciando le carriere dei due calciatori, la differenza più grande è l’intenzione che hanno voluto dare al gesto. Cristiano ha reagito in modo eccessivo perché sfinito da un periodo di forma abbastanza scadente. Balotelli, invece, ha lanciato la maglietta come sfida nei confronti dei propri tifosi. Vedremo come andrà  a finire la vicenda e come reagirà  Ronaldo alla prossima prestazione incolore. Alla fine, è umano anche lui.

Potrebbe interessarti anche  I CAPRICCI DI ANTONIO CONTE