Lun. Mag 10th, 2021

Incrinata leale collaborazione Stato-Regioni

Sulla scuola c’è un problema politico e istituzionale importante. Aver cambiato un accordo siglato con la Conferenza delle Regioni, Anci e Upi in Consiglio dei Ministri è un precedente molto grave che non credo ci sia mai stato. si è incrinata la leale collaborazione tra Stato e Regioni“. Queste sono le parole del governatore del Friuli Venezia Giulia e presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga a Radio Kiss Kiss. “Se si cambia idea si convocano le parti con le quali si erano trovati gli accordi e si rimodulano“, ha concluso.

Potrebbe interessarti anche  MODERNA E PFIZER PROTEGGONO 9 MESI

Dal 26 aprile almeno 7,6 milioni di alunni in classe

Da lunedì almeno 7,6 milioni di alunni saranno in classe, l’89,5% del totale. In base alla capienza delle scuole e al “colore” delle Regioni, il numero di studenti in presenza per tutti gli ordini di scuola sarà compreso tra 7,6 e 8,5 milioni. Il numero degli alunni in classe potrebbe oscillare tra 7.611.372 e 8.506.765, cioè tra l’89,5% e il 100% dell’intera popolazione scolastica degli istituti statali e paritari. La variabilità riguarda le superiori. Si registrerà un significativo incremento rispetto ai 6 milioni e 850mila alunni (l’80,5%) a scuola in questa settimana.

Potrebbe interessarti anche  SALVINI CHIEDE IL CAMBIO DEI VERTICI RAI

Fonte: TgCom24