Mar. Mag 11th, 2021

Standard&Poor’s mantiene invariato a BBB il rating dell’Italia, confermando anche la prospettiva sul merito di credito a “stabile”. E’ quanto emerge dalle tabelle pubblicate sul sito dell’agenzia di rating, secondo cui il Pil italiano crescerà del 4,7% nel 2021 e del 4,2% nel 2022. Il deficit si attesterà all’11,6% del Pil quest’anno, con un debito al 149%.

Potrebbe interessarti anche  MATTARELLA, FAJE ER CUCCHIAIO

Ripresa grazie ai vaccini 

L’agenzia di rating prevede inoltre che “l’80% della popolazione italiana sarà vaccinata entro l’autunno” e questo portera’ una “forte ripresa” dell’economia. L’accelerazione della campagna vaccinale, insieme agli stimoli di bilancio, stimolerà “una solida ripresa economica nella seconda parte di quest’anno”.

Lo scorso ottobre Standard&Poor’s Global aveva innalzato il suo outlook per il nostro Paese da negativo a stabile e confermato il rating BBB: due gradini al di sopra del livello “junk”, che andrebbe a esercitare una pressione al rialzo sui tassi d’interesse del debito.

Potrebbe interessarti anche  IL CALENDARIO DELLE RIAPERTURE

Fonte: TgCom24