Mar. Mag 11th, 2021

PADRONI DEL PROPRIO DESTINO

La classifica, è vero, a stretti termini di regolamento ora come ora dice quinto posto. Ovvero fuori dalla zona Champions, nonostante il Milan sia a quota 66 assieme a Napoli e Juve. Una classifica però destinata a cambiare. E poi al momento i rossoneri possono dire di essere ancora padroni del proprio destino. Sanno che la Champions può arrivare attraverso i propri risultati, se saranno positivi, a prescindere da quello che farà la concorrenza. Con cinque gare ancora da giocare, sarà fondamentale evitare di ritrovarsi nella scomodissima posizione di dover inseguire sapendo che vincere potrebbe non essere sufficiente. Mentre adesso, soprattutto con Juve e Atalanta ancora da affrontare, il futuro passa dal proprio rendimento.

Potrebbe interessarti anche  TERREMOTO IN CASA JUVE!

UN SENSO ALLA STAGIONE 

Lungo il campionato Pioli ha appeso svariati cartelli agli spogliatoi di Milanello. Per lo più classifiche, magari parziali, relative a un determinato periodo. Per esempio è rimasta a lungo quella dell’anno solare 2020, e quella della prima parte del campionato attuale. Ecco, allora, il motivo per cui forse crederci di più: per non dilapidare il tesoro e l’impresa costruita nei mesi scorsi. Per dare forma all’orgoglio di essere stata una squadra al comando contro tutti i pronostici. Tutti stretti intorno all’obiettivo comune, per chiudere la stagione con una logica e un senso compiuto.

Potrebbe interessarti anche  PIOLI: “IDEE CHIARE SUL FUTURO DI TOMORI”

CALENDARIO DA BRIVIDI  

Il concetto che il Milan al momento è padrone del proprio destino resta ovviamente valido, ma va detto che il calendario fa paura. Due sono scontri diretti (Juve alla 35esima, Atalanta all’ultimo atto), gli altri tre contro squadre che al momento sgomitano tutte insieme al terzultimo posto: Benevento, Torino, Cagliari. Si tratta senza dubbio del cammino più complicato fra chi sta lottando per la zona Champions.

Potrebbe interessarti anche  CALCIOMERCATO: ERIKSEN VUOLE RIMANERE

Fonte: Gazzetta dello Sport