Dom. Giu 13th, 2021

Nottata di combattimenti fra Israele e Hamas a Gaza. Dalla Striscia, secondo il portavoce militare, sono stati lanciati ieri oltre 250 razzi verso lo Stato ebraico.

I lanci sono proseguiti anche stamane, con un attacco ad Ashkelon. La aviazione israeliana ha colpito 130 obiettivi militari a Gaza. Fonti palestinesi riferiscono che si sono avuti almeno 20 morti e decine di feriti. Incidenti fra dimostranti palestinesi e la polizia israeliana si sono verificati a Gerusalemme est. Manifestazioni di protesta anche in località arabe di Israele.

Potrebbe interessarti anche  SALVINI IL NUOVO TIKTOKER

I combattimenti iniziati ieri fra Hamas ed Israele sono stati chiamati dall’esercito israeliano ‘Operazione Guardiano delle Mura‘. Lo riferiscono i media locali secondo, cui i vertici militari presumono che proseguirà per diversi giorni. A Gaza le milizie palestinesi hanno allestito una sala comune di operazioni. Nei loro media i lanci di razzi verso Israele sono chiamati ‘Operazione Spada di Gerusalemme‘. In un video diffuso sul web, l’ala militare di Hamas ha affermato: ‘Gerusalemme ha chiamato, Gaza ha risposto‘.

Potrebbe interessarti anche  POGACAR VINCE LA LIEGI 2021

Parole difficili da comprendere in un momento in cui il mondo è chiamato alla solidarietà reciproca per superare la pandemia. La lotta nella striscia di Gaza non è mai stata così sanguinaria, ma nessuno interviene. Il profitto USA in Israele è troppo grande per cessare, fatevi una domanda: perché il paese è stato uno dei primi ad avere dosi “illimitate” di vaccini americani? Non è solamente solidarietà.

Potrebbe interessarti anche  IL CONSULENTE MATRIMONIALE CONTE