Dom. Giu 13th, 2021

La Champions per dare un nuovo impulso e rafforzare un progetto già ben avviato. Il Milan di Elliott ha un futuro importante davanti a sé. I rossoneri, come riporta La Gazzetta dello Sport, ripartiranno da Stefano Pioli, la cui conferma non è mai stata messa in discussione. Il tecnico emiliano ha un contratto fino al 2022: al momento, dunque, non c’è l’urgenza di parlare di rinnovo, ma dirigenza tecnica e proprietà sono d’accordo nel tenerlo al timone.

Potrebbe interessarti anche  SUAREZ IL FINTO ITALIANO

Il caso Donnarumma e i giocatori in prestito

Il Milan, inoltre, spera nel rinnovo di Donnarumma. Tra offerta (8) e richiesta (10) ballano ancora un paio di milioni, ma nel frattempo è cresciuta la voglia di Milan di Gigio. A fine campionato, poi, entreranno nel vivo anche le trattative con Chelsea e Real Madrid per Tomori e Brahim Diaz. Sul riscatto del centrale inglese non ci sono più dubbi, mentre per lo spagnolo bisognerà trattare, visto la scorsa estate non è stato fissato un opzione d’acquisto.

Potrebbe interessarti anche  MILAN, PIOLI: "DOVRA' ESSERE L'ANNO DELLA RICONFERMA"

Cercasi un vice Ibrahimovic

Per quanto riguarda la campagna acquisti, Maldini e Massara si metteranno all’opera per un centravanti. Regalare a Pioli un vero “9” da affiancare a Ibrahimovic è diventata una priorità per i dirigenti di via Aldo Rossi. I radar del Milan continuano a muoversi su Vlahovic e Scamacca, ma non sono da escludere altre piste, magari all’estero.

Potrebbe interessarti anche  CHI VINCERÀ IL BRACCIO DI FERRO?