Dom. Giu 13th, 2021

Non solo l’incontro tra Conte, Zhang e la dirigenza, quella di oggi si preannuncia una giornata decisiva per il futuro dell’Inter anche sul fronte finanziamento. Ci sono da definire solo gli ultimi dettagli, ma in giornata è prevista anche la fumata bianca dell’accordo tra il fondo Oaktree e Great Horizon, il veicolo lussemburghese attraverso il quale Suning controlla l’Inter.

Potrebbe interessarti anche  MILAN: DONNARUMMA SEMPRE PIU' VICINO

Un finanziamento da 275 milioni di euro

Un finanziamento da 275 milioni,di cui 200 finiranno direttamente nelle casse dell’Inter, che servirà per far pronte alle spese fino al 30 giugno e per coprire quelle della prossima stagione. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, il fondo Oaktree per il momento entra come finanziatore e non come socio di minoranza al posto di LionRock, che resta in società con il suo 31,05%: il fondo di Hong Kong perderà però i due componenti nel Cda del club, per far posto agli italiani Carlo Marchetti e Federico Ghizzoni.

Potrebbe interessarti anche  GRAVINA: "SPERO A BREVE ANNUNCIO RINNOVO MANCINI"

L’operazione però, resta difficile

L’operazione resta complessa perché in cambio dei 275 milioni,Oaktree ha ottenuto il pegno sull’intero pacchetto di Great Horizon, ovvero il 68,55% dell’Inter: se Suning nel giro di tre anni non pagherà i 275 milioni, più interessi, il fondo americano rileverà la maggioranza del club nerazzurro. E attenzione perché sempre dagli Usa potrebbe arrivare il nuovo main sponsor che sostituirà Pirelli.

Potrebbe interessarti anche  FIORENTINA, PER GATTUSO I GIOVANI NON BASTANO