Dom. Giu 13th, 2021

La Roma di Mourinho comincia lentamente a prendere forma. Dopo i confronti ì tra Tiago Pinto e Raiola, Henrikh Mkhitaryan ha ufficialmente firmato il rinnovo: resterà in giallorosso fino al 30 giugno 2022. Una buona notizia per il tecnico portoghese, che sembrerebbe aver messo da parte i dissapori nati con l’armeno ai tempi dello United per non privarsi della sua esperienza. Il reparto offensivo in ogni caso non corrisponde ancora ai progetti di Mourinho: il nuovo tecnico vuole l’inserimento di un’altra pedina, magari in sostituzione a Dzeko, che sta considerando l’offerta dei Los Angeles Galaxy. Sarà da valutare El Shaarawy, che in attesa del nuovo tecnico inaugura una scuola calcio. Resta ovviamente nella categoria sogni Ronaldo, che inoltre – come rivela Cassano – non è in ottimi rapporti con lo Special One. Resta invece calda la pista per Andrea Belotti, seguito anche dall’Atalanta di Gasperini, ma non c’è intesa sul prezzo: la Roma non vuole spendere più di 15 milioni, mentre il presidente Cairo non ne accetta meno di 25.

Potrebbe interessarti anche  ROMA, ECCO LE PAROLE DI XHAKA

Mourinho chiama Donnarumma, c’è anche Gollini. Spunta Aarons

Non solo attaccanti: Pinto e Mourinho lavorano per completare tutti i reparti. Con la partenza di Mirante e Farelli, alla Roma serve un portiere: il sogno si chiama Gianluigi Donnarumma. Il contratto del rossonero scade il 30 giugno, ma il procuratore Raiola chiede per lui non meno di 10 milioni netti all’anno, uno stipendio proibitivo per le casse della Roma. C’è però il fattore Mou: il tecnico avrebbe chiamato Donnarumma, spiegandogli gli ambiziosi obiettivi dei giallorossi. Resta vicino anche il nome di Pierluigi Gollini: Mourinho lo voleva al Tottenham la scorsa stagione. C’è la concorrenza della Lazio, ma il prezzo stabilito dai Percassi, 20 milioni di euro, è fuori portata per Lotito. Per la difesa spunta infine Max Aarons: il terzino destro del Norwich rappresenterebbe un’alternativa concreta sulla fascia destra, dopo le prestazioni non convincenti di Reynolds. C’è però la concorrenza dell’Inter, in cerca di un sostituto di Hakimi, sempre più vicino al PSG.

Potrebbe interessarti anche  INTER, ECCO TUTTI GLI INTRECCI DI MERCATO

Roma tra ritorni e cessioni

Mourinho dovrà anche fare i conti con i numerosi rientri di giocatori in prestito. Tornano a Trigoria Under e Kluivert, mentre il Rennes sembrerebbe intenzionato a riscattare Nzonzi. C’è anche la questione Florenzi: se l’esterno non dovesse rientrare nei piani del tecnico, la Roma dovrà sfruttare la buona stagione disputata col PSG per venderlo a titolo definitivo e fare cassa. Che sembra riempirsi anche per via indiretta. Il Marsiglia è infatti a un passo dal chiudere la trattativa col Flamengo per Gerson. I francesi verseranno al club brasiliano 25 milioni, e alla Roma, da contratto, spetta il 10% sulla rivendita, ovvero 2,5 milioni.

Potrebbe interessarti anche  DONNARUMMA: IL BLUFF SBAGLIATO DI RAIOLA

Fonte: forzaroma.info